Chiarimenti

GIOVEDÌ 27 GIUGNO 2013

 

La normativa vigente (Legge n. 212/1956 e successiva circolare esplicativa 1943/V, 8 aprile 1980) impone l'installazione dei tabelloni elettorali, avendo cura di posizionarli nelle località più frequentate e in equa proporzione per tutto l'abitato, stabilendo anche il numero minimo di impianti in base alla popolazione residente.

Gli spazi devono essere assegnati sia per la propaganda diretta a ogni lista (in misura variabile), sia per quella indiretta (in misura fissa) a ciascuno dei fiancheggiatori in base alle richieste pervenute nei termini.

Per le consultazioni politiche di febbraio, l'elevato numero di liste ammesse alla competizione elettorale ha determinato l'installazione di un numero di tabelloni più elevato rispetto alle consultazioni precedenti.

Successivamente, in previsione delle consultazioni amministrative di maggio, sono stati rimossi i tabelloni in esubero (senza ulteriore spesa) e lasciati in posa quelli necessari per la propaganda elettorale diretta e indiretta. Visto il breve intervallo di tempo tra le due consultazioni elettorali, infatti, non risultava economico montare e smontare più volte i tabelloni.

A conclusione delle elezioni, i tabelloni sono rimasti in posa per poter affiggere i manifesti relativi alla proclamazione degli eletti (dal 3 giugno per una durata di almeno 15 giorni). Decorso tale termine, come previsto, si è provveduto alla loro rimozione (avvenuta il 25 giugno).

 

Dettagli tecnici:

Ubicazione spazi – come previsto dalla Legge n. 212/1956 e da apposita deliberazione per ciascuna tornata elettorale:

  • zona 1: viale Einaudi, Col di Lana, Resegone
  • zona 2: via Allende, Don Minzoni
  • zona 3: piazza Matteotti/via Matteotti, via Monviso, piazza dello Sport/via Tobagi
  • zona 4: via statuto, Via Vismara

tot. ubicazione 10 vie/piazze

 

Numero ml. occorsi - propaganda diretta – come previsto dalla Legge n. 212/1956 - ogni sezione di spazio per le liste di candidati ammesse deve avere una superficie di mt. 2 di altezza per mt. 1 di base - e apposita deliberazione per ciascuna tornata elettorale:

  • Senato: 24 spazi
  • Camera: 20 spazi
  • Regionali: 18 spazi

tot. 62 ml x 10 = 620 ml

 

Numero ml. occorsi - propaganda indiretta – come previsto dalla Legge n. 212/1956 - dimensioni fisse di mt. 2 di altezza per mt. 6 - e apposita deliberazione per ciascuna tornata elettorale:

tot. 18 (6 senato, 6 camera, 6 regionali = 18 ml x 10 = 180 ml

 

tot. 800 ml, oltre 15 ml quale differenza (propaganda indiretta) per tabelloni in legno misura standard di ml 1,25 anzichè ml 1 (0,25 x 60 regionali)

tot. ml. 815

 

Incarico montaggio: Ditta Santini & C. di Rho

Preventivi richiesti al prezzo più basso: n. 6

Offerte pervenute: n. 2

Costo euro 34,00 + iva al ml., tot. 41,14 x 815 = 33.529,10 euro

Salta Calendario
<   Aprile 2021   >
Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Elenco Menu