Ambiente

VENERD╠ 25 NOVEMBRE 2016

In prossimità dell'area ex Alfa Romeo sorge ora un vero e proprio bosco urbano: i primi 500 alberi sono già stati piantati e assicurano benefici sociali e ambientali.
 
La Giornata Nazionale degli Alberi, che si tiene ogni anno il 21 novembre per perseguire "attraverso la valorizzazione dell'ambiente e del patrimonio arboreo e boschivo l'attuazione del protocollo di Kyoto e le politiche di riduzione delle emissioni, la prevenzione del dissesto idrogeologico e la protezione del suolo, il miglioramento della qualità dell'aria, la valorizzazione delle tradizioni legate all'albero nella cultura italiana e la vivibilità degli insediamenti urbani", è stato istituzionalizzata con la Legge n. 10 del 14 gennaio 2013, recante "Norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani" (G.U. n. 27 del 1° febbraio 2013).
 
Cogliendo lo spirito della norma e l'esigenza di riqualificare e valorizzare le aree urbane industriali dismesse, il Comune di Arese ha avviato un progetto di riforestazione di un'area prospiciente la via Luraghi, in prossimità dell'area ex Alfa Romeo, piantando 500 alberi in collaborazione con Treedom.
Nei giorni scorsi, alla presenza del Vicesindaco Enrico Ioli e di alcuni rappresentanti dell'Associazione Aresina UNITER e del Lions Club Bollate, che  hanno realizzato un bellissimo progetto di censimento e valorizzazione del patrimonio arboreo aresino, sono stati messi a dimora i nuovi alberi. In allegato alcune foto della messa a dimora.
 
L’azienda fiorentina, che dal 2010 permette a persone e aziende di finanziare la piantumazione di alberi a livello globale, ha seguito per conto del Comune di Arese il progetto di forestazione urbana di un’area all'interno del Parco delle Groane. Sono stati recentemente piantati i primi 500 dei 1300 alberi - tra cui farnia, ciliegio, acero campestre e carpino bianco – che nel corso dei prossimi mesi andranno a completare il progetto. 
 
"Non abbiamo voluto farci sfuggire l'occasione di aumentare il patrimonio arboreo di Arese, siamo consapevoli di quanta importanza rivestano operazioni come questa, non solo per il paesaggio ma anche per favorire la biodiversità" ha dichiarato il Sindaco Michela Palestra.
 
Gli alberi, messi a dimora a cura del Comune, sono stati donati da Loacker, azienda altoatesina che ha finanziato il progetto di Arese con la speciale iniziativa eco-sociale “Choco&you – La bontà è nell’aria”, una campagna attiva fino ad aprile 2017. Grazie al contributo dei consumatori, che potranno supportare il progetto, Loacker si è impegnata a donare una somma all’associazione Treedom per 3 progetti attivi in Italia, fra cui l’area di Arese. 
 
L’area prescelta è posizionata in un corridoio ecologico strategico per le connessioni  tra i Parchi delle Groane e del Lura, in prossimità del nuovo centro commerciale; può diventare una fascia di compensazione di grande valore sociale e ambientale” – ha spiegato Enrico Ioli, Assessore all'Ambiente del Comune di Arese. “A livello ambientale la nuova area boscata diventerà un’importante barriera contro il rumore per la strada provinciale a forte percorrenza che collega Arese a Garbagnate Milanese e Lainate. Grazie alla piantumazione dei nuovi alberi, questa zona sarà inoltre un ottimo rifugio per l’avi fauna e le specie animali di terra che popolano, anche durante i flussi migratori, il Parco delle Groane”.
 
L’attività di Treedom rientra in una filosofia civica che ha da sempre previsto uno sviluppo urbanistico consapevole, basato sulla preservazione del territorio naturale e sulla creazione continua di nuovi spazi verdi comuni.
 
Dall’anno della nostra nascita, il 2010, abbiamo piantato più di 280.000 alberi in Italia, in Africa e in America Latina: la nostra attività produce benefici ambientali, sociali ed economici per l’intero ecosistema” – ha affermato Federico Garcea, CEO di Treedom. “Dopo l’esperienza a Milano nel 2015 e i progetti attivi in Campania e in Sicilia, siamo orgogliosi di aver contribuito ancora una volta a rendere più verde il nostro Paese, occupandoci di un progetto che siamo sicuri riuscirà a rendere l’hinterland milanese non solo una zona commercialmente interessante, ma anche sostenibile dal punto di vista ambientale”.
 
A proposito di Treedom
 
Treedom è una piattaforma web nata a Firenze nel 2010. Sin dagli esordi si prefigge di sensibilizzare l’opinione pubblica su tematiche legate all’ambiente e alla sostenibilità, promuovendo campagne per rendere il mondo più verde. Nel corso degli anni ha piantato più di 280.000 alberi in Africa, America Latina e Italia, coinvolgendo nel proprio progetto 300 aziende leader in settori trasversali: dall’automotive al fashion, dal food and beverage alla finanza. Il network di Treedom è formato principalmente da persone, grande motore delle attività promosse dalla piattaforma: la community può vantare 51.800 iscritti. Gli alberi vengono piantati direttamente da contadini locali e contribuiscono a produrre benefici ambientali, sociali ed economici per l’intero ecosistema. L’innovativo business model di Treedom ha permesso alla società, nel 2014, di entrare a far parte delle Certified B Corporations, il network di imprese che si contraddistinguono per elevate performance ambientali e sociali.

ALLEGATI

Salta Calendario
<   Novembre 2017   >
Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930   
Elenco Menu