Le “officine” dei ProMotori Culturali

GIOVED╠ 8 FEBBRAIO 2018

 
 
 
Prosegue il progetto “Arese: la città dei ProMotori Culturali”, finanziato da Fondazione Cariplo, che mette insieme le realtà del terzo settore della città insieme al Comune, con l’obiettivo di raggiungere una maggiore partecipazione, pluralismo e fruizione della comunità aresina alla vita culturale. 
 
A tale scopo sono state attivate diverse “officine culturali”: da alcuni mesi è partita quella sulla radioweb a cui partecipano 21 ragazzi delle scuole superiori e quella sulla comunicazione, che mira a promuovere la città di Arese con altrettanti partecipanti della stessa età. 
 
Dal 15 gennaio è stata avviata inoltre la terza officina culturale “Che Quarantott”, rivolta a tutta la cittadinanza senza limiti di età. Infatti le Compagnie teatrali e le Associazioni musicali di Arese proporranno una rievocazione storica delle Cinque giornate di Milano, ricorrendo nel 2018 il 170° anniversario, nei giorni dal 19 al 23 marzo. Si cercano ancora attori giovani per alcune parti da assegnare. Per le iscrizioni e maggiori informazioni bisogna contattare Lionello Turrini, regista dello spettacolo, scrivendo alla mail lionello.turrini@teletu.it.
 
Il 6 marzo partirà invece l’officina “Giovani e critica teatrale” condotta dalla Compagnia Teatrale Aresina, che intende far avvicinare i giovani (dai 18 ai 30 anni) al mondo del teatro con un punto di vista critico.
 
È previsto un breve laboratorio di Teatro tenuto dall’attore professionista Antonio Zanoletti e un percorso sulla critica teatrale, tenuto da Claudia Cannella del Corriere della Sera-Vivi Milano. Gli aspiranti critici assisteranno a spettacoli sia di rassegne amatoriali che professionistiche e successivamente dovranno produrre dei saggi critici, che saranno valutati da un’apposita giuria. Le iscrizioni sono già aperte, per ricevere maggiori informazioni bisogna contattare Ettore Cibelli alla mail cibetto@alice.it.
 
A seguire verrà implementata l’ultima officina culturale destinata a quei creativi che vogliono confrontarsi con l'Arte di Marcello Chiarenza e prendere parte come tutor-conduttori di azioni teatrali del Teatro di Comunità che si realizzerà nel periodo 2018-19. Si tratta di un teatro dove gruppi diversi compiono un'azione all'interno di una grande evento sulla creazione. A recitare non saranno solo gli attori, ma anche gli oggetti di scena che verranno costruiti dai partecipanti con materiali poveri con effetti scenografici e coreografici incredibili. Il laboratorio si terrà nei seguenti weekend dalle 10 alle 18: 24-25 marzo, 7-8 aprile e 14-15 aprile. Nei suddetti appuntamenti Marcello Chiarenza formerà i tutor dei vari gruppi, che entreranno a far parte dello spettacolo. 
 
Marcello Chiarenza da decenni opera nel campo della figurazione simbolica e della drammaturgia della festa, nei diversi ruoli di scultore, pittore, scenografo, conduttore di laboratori, autore e regista teatrale.
 
Si è occupato di istallazioni, percorsi figurativi all’aperto e al chiuso, allestimenti teatrali e di piazza. Ha lavorato in molte città italiane e all’estero, nei parchi naturali, in riva ai fiumi e ai laghi, in riva al mare e in montagna, nei centri storici, nelle piazze, nei castelli, nelle chiese.  Anche in questo caso le iscrizioni sono aperte, per maggiori informazioni bisogna contattare Massimo Giuggioli alla mail info@promotoriculturali.it

ALLEGATI

Salta Calendario
<   Maggio 2018   >
Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   
Elenco Menu