Liti in condominio: la mediazione obbligatoria

GIOVED╠ 21 SETTEMBRE

Le liti in condominio sono una delle materie per cui il tentativo di conciliazione è obbligatorio prima di procedere in giudizio. Più semplicemente: non ci si potrà rivolgere al Giudice senza aver prima “esperito il procedimento di mediazione” a norma dell’art. 5, comma 1, del D.Lgs. 28/2010. Ancora: se il Giudice ne rileva l'assenza, può “demandare le parti in mediazione”, prima di procedere con la causa.
 
Dalle infiltrazioni d'acqua con conseguenti danni alle pareti, soffitti, mobili, parquet ecc. ai danni per un'opera fatta male, dai rumori molesti ai panni che gocciolano sul terrazzo di sotto. Liti che riguardano le parti comuni, le morosità dei condomini, l'applicazione del regolamento condominiale, le tabelle millesimali alla base del computo della ripartizione delle spese: non si potrà più ricorrere direttamente al Giudice senza aver prima tentato la mediazione, con tempi certi e costi più contenuti.
 
L'incontro pubblico “Liti in condominio: la mediazione obbligatoria”, ad ingresso libero, organizzato dal Comune di Arese, in collaborazione con l'Organismo ICAF srl, che dallo scorso 17 marzo 2016 gestisce lo Sportello di mediazione civile/conciliazione comunale sarà incentrato sui poteri, doveri e responsabilità dell'amministratore, anche in caso di morosità del condominio, e dell’assemblea di condominio nella procedura di mediazione obbligatoria, alla luce della riforma del condominio (L.220/2012) in vigore dal 18.06.2013.
 
Se ne parlerà giovedì 21 settembre, dalle 17.00 alle 19.30, presso la sala polivalente del Centro civico “Agorà”. Dopo i saluti del Sindaco Michela Palestra e dell'Assessore Eleonora Gonnella, interverranno il Dott. Ivan Giordano, Responsabile dell'Organismo di Mediazione Civile ICAF e, a seguire, l'Avv. Zaira Pagliara.
 
I casi di liti condominiali, purtroppo, sono quasi all’ordine del giorno e intentare una causa giudiziaria può compromettere la qualità dei rapporti fra persone che, in un modo o nell’altro, devono continuare a convivere. Con la mediazione questo non succede, perché il suo scopo non è decidere chi ha ragione e chi ha torto, ma trovare una soluzione condivisa dalle parti coinvolte. Affrontare il tema della mediazione obbligatoria prima di rivolgersi al Giudice, quindi, è importante non solo per i condomini interessati, ma per tutti i cittadini” hanno dichiarato il Sindaco Michela Palestra e l'Assessore Eleonora Gonnella.
 
ACCREDITAMENTO
Per l'iniziativa è stato richiesto l'accreditamento presso i seguenti ordini e collegi professionali: 
Ordine degli Avvocati di Milano: 1 credito
AIReC – Associazione Revisori Condominiali: 5 crediti 
Organismo di Mediazione Civile ICAF: 5 crediti.
 
La registrazione delle presenze sarà effettuata con la firma su apposito registro in ingresso e in uscita. Si prega di dare conferma della partecipazione entro e non oltre il 15 settembre a: federicafullin@istitutoicaf.it

ALLEGATI

Salta Calendario
<   Novembre 2017   >
Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930   
Elenco Menu