Nuova biblioteca ­e centro civico

MARTEDÌ 22 SETTEMBRE 2015

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Avranno inizio entro il mese di settembre i lavori per la realizzazione della nuova biblioteca e avranno la durata di un anno. 
 
Grande soddisfazione esprime il Sindaco, Michela Palestra: “L'avvio dei lavori della biblioteca segna un altro importante momento di questa Amministrazione. Il nuovo centro civico riassume i tratti caratterizzanti del lavoro che stiamo svolgendo: progettazione condivisa degli spazi, innovazione, sostenibilità. E al centro di tutto, come sempre, l’attenzione alle persone e ai loro bisogni.
L'opera che stiamo per realizzare aspira a diventare il nuovo cuore pulsante della nostra città: un punto di riferimento non solo culturale, ma ricreativo. Il nostro obiettivo è la creazione di un luogo che sia fulcro e stimolo per una solida rete di relazioni sociali”.
 
Per rispondere meglio alle domande e soddisfare la curiosità dei cittadini, è stato realizzato un video che presenta l’edificio, a partire dall’inserimento nel territorio circostante, mostrando le molte viste e consentendo una sorta di “viaggio virtuale” all’interno del futuro edificio. Gli ambienti si presentano arredati, ma gli arredi sono ancora in fase di progettazione e le immagini sono solo indicative.
 
Aggiunge orgoglioso l'Assessore Giuseppe Augurusa: “L’ampio e approfondito dialogo che abbiamo condotto con i tanti gruppi omogenei della città ci ha consegnato un progetto per un luogo polifunzionale dove convivono la cultura, la formazione, nuovi spazi per le relazioni sociali tra e nelle generazioni. La realizzazione di quest'opera è destinata a segnare nel profondo l'identità futura della nostra comunità. Nei prossimi mesi avvieremo il percorso per una vasta consultazione pubblica finalizzata a individuare il nome più appropriato per il nuovo centro civico, nella consapevolezza che, come per ogni nuovo nato, il nome lo si sceglie insieme”.
 
Commenta con grande entusiasmo anche il Vicesindaco Enrico Ioli: “È un progetto molto atteso, come ci hanno testimoniato i molti cittadini e le associazioni che hanno seguito il processo di consultazione. Nel progettare l’edificio ci siamo dati delle priorità: massima flessibilità degli spazi, per offrire alle diverse funzioni uno spazio accogliente e comodo; efficienza energetica, per consumare meno risorse (massimo isolamento termico), sfruttare quelle rinnovabili (pannelli fotovoltaici, solare termico, geotermia) e consentire una gestione economica in rapporto agli spazi offerti. L’edificio inoltre è stato pensato per avere il minor impatto possibile sul territorio: parte della copertura è costituita infatti da un prato accessibile e si farà ampio ricorso a materiali naturali, come il legno. L’impresa che si è aggiudicata l’appalto ha un curriculum di tutto rispetto proprio nell’utilizzo di questi materiali e ha già realizzato importanti edifici in Italia e all’estero”.
 
Nella sezione Gestione del territorio/La nuova biblioteca sono disponibili le tavole e i documenti del progetto, oltre al volume "Una nuova biblioteca per Arese".

Salta Calendario
<   Dicembre 2017   >
Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
       
Elenco Menu